5 Novembre 2021

Cos'è una smart home e come può semplificarti la vita (con 3 esempi)

Sempre più persone decidono di acquistare nella propria casa uno o diversi dispositivi smart. I motivi sono diversi e sono tutti legati alla possibilità di compiere determinate operazioni, all'interno dell'abitazione, senza la necessità da parte dell'utente di essere presente nell'immobile.

Quindi, nel caso in cui si trovi in vacanza oppure a ore di distanza dalla casa, può tranquillamente utilizzare un'app dal proprio cellulare o dal tablet per programmare delle azioni come l'attivazione delle luci oppure monitorare ciò che succede in una determinata stanza.

Tutto ciò si traduce in una maggiore libertà e tranquillità, senza la necessità di dover acquisire particolari competenze informatiche oppure di dover sostenere importanti costi di manutenzione.

L'acquisto di varie soluzioni domotiche, rispetto al passato, sta diventano più accessibile dal punto di vista economico. Ciò fornisce una spinta notevole alla vendita di varie apparecchiature intelligenti che, lavorando in modo sinergico, consentono all'utente di effettuare varie attività da remoto semplificando la vita sua e di tutti gli abitanti della casa.

Cos'è una smart home?

Se ne sente sempre più parlare e tale espressione si riferisce a una casa intelligente, dove diversi dispositivi interagiscono agevolando l'utente in una serie di attività quotidiane. Ciò gli dà la possibilità di gestire in modo automatico e da remoto degli impianti e degli apparecchi presenti nella propria casa per incrementare i livelli di comfort e sicurezza.

A ciò si aggiunge il grande vantaggio di una ottimizzazione dei consumi, derivante dall'impiego intelligente di elettrodomestici e altre apparecchiature elettriche, come il termostato o il condizionatore.

La smart home può essere gestita grazie ai dispositivi IoT (Internet of Things). Si tratta di oggetti che si collegano alla rete Wi-Fi di casa e sono capaci di interagire tra di loro e con l'utente. Quest'ultimo, dunque, necessita soltanto di una connessione a internet domestica e di un dispositivo mobile come uno smartphone o un tablet, su cui utilizza un'app per la gestione delle varie attività.

Con la Smart Home è possibile semplificare varie operazioni riguardanti: illuminazione, gestione dell'energia, climatizzazione e sicurezza. Quindi, sfruttando i dispositivi smart l'utente è in grado di regolare la temperatura in base alla presenza in casa e alle abitudini di chi vi abita.

Inoltre, una casa smart consente di gestire da remoto le luci, le tapparelle e le prese presenti nell'abitazione. Al tempo stesso, sempre a distanza, l'utente può controllare che cosa succede all'interno e all'esterno della casa grazie al collegamento con le telecamere di videosorveglianza che di solito sono integrate in sistemi di sicurezza che inviano all'utente una notifica nel caso in cui si verifichi una situazioni di pericolo.

Infine, un altro vantaggio consiste nell'attivazione e nella disattivazione, in modo completamente automatico, degli elettrodomestici e il monitoraggio dei consumi energetici.

Differenze tra smart home e domotica

Smart Home e Domotica sono due parole che spesso vengono usate per riferirsi alla medesima tecnologia. Ciò è giusto solo in parte.

La parola domotica nasce dalla fusione tra la parola domus (casa in latino) e informatica. La domotica, di conseguenza, è la scienza che studia le soluzioni informatiche volte ad automatizzare gli impianti di casa e i dispositivi domestici. Tale disciplina è abbastanza giovane poiché esiste da pochi decenni e oggi viene associata all'insieme delle tecnologie domestiche che si connettono tra di loro grazie all'impianto elettrico.

La parola smart home, invece, sta sostituendo man mano quella di domotica. La casa intelligente è quella che si fonda sull'internet of things. Quindi, mentre nella domotica il collegamento dei dispositivi avviene mediante l'impianto elettrico, nella smart home gli oggetti vengono collegati direttamente alla rete sfruttando la tecnologia wireless. In entrambi i casi, l'utente può controllare e gestire i vari dispositivi utilizzando il proprio cellulare o altre apparecchiature per automatizzare delle specifiche attività.

Nel caso della domotica, è necessario il cablaggio dell'impianto e ciò comporta l'inserimento di un cavo (detto BUS) all'interno dell'impianto elettrico. Il BUS connette tutti i dispositivi affinché essi possano comunicare tra di loro e ricevere dati grazie a un comando centrale che li rende controllabili anche da remoto.

La smart home ha il grosso vantaggio non richiedere alcun intervento di manutenzione perché dipende soltanto dai dispositivi intelligente collegati tramite wireless e alle apposite app. La comunicazione tra di essi avviene tramite Wi-Fi, Bluetooth oppure i protocolli Zigbee e Z-Wave.

Come funziona una smart home?

Una Smart Home è una casa intelligente che dà all'utente la possibilità di gestire e regolare il funzionamento di vari tipi di impianti e apparecchiature direttamente dal proprio cellulare o dal tablet. Nella casa intelligente, è possibile automatizzare una serie di operazioni quotidiane, risparmiando all'utente tempo ed energie.

Il funzionamento varia in base ai dispositivi collegati. A seconda della loro presenza o meno, l'utente può accedere a più o meno operazioni. Quindi, acquistando delle apparecchiature smart si ha la possibilità di migliorare sensibilmente il comfort dell'abitazione.

Per quanto riguarda l'illuminazione, ad esempio, in un casa smart si possono accendere e spegnere le luci senza doversi alzare dalla poltrona oppure cambiare la loro intensità e programmarne l'accensione o lo spegnimento. Anche il riscaldamento e il raffreddamento possono essere regolati in modo automatico. In altri termini, l'utente può gestire con il proprio cellulare il riscaldamento accendendo l'impianto quando sta per tornare a casa.

Esistono vari elettrodomestici smart che rendono la casa intelligente ancora più funzionale. Il classico esempio è quello della macchinetta del caffè intelligente, che si attiva e prepara l'espresso a un determinato orario, in modo tale da essere pronto e caldo per la colazione.

Anche chi tiene particolarmente alla sicurezza domestica può beneficiare di grandi vantaggi grazie alla smart home. Gli impianti di videosorveglianza, il controllo degli accessi e i sistemi di allarme possono essere collegati ed essere monitorati in ogni momento. Quindi, indipendentemente dal luogo in cui si trovi l'utente, questi può intervenire immediatamente in caso di eventi sospetti.

Tutte queste funzionalità dei dispositivi smart sono integrabili e personalizzabili in base alle esigenze specifiche dell'utente offrendogli molteplici benefici. Ciò si traduce in un minor numeri di impegni per l'utente, in una minore vulnerabilità della sicurezza domestica e in un aumento dell'efficienza energetica dell'immobile.

Esempi smart home 

La casa intelligente assicura agli abitanti molteplici comodità garantendo anche un notevole risparmio per quanto riguarda i consumi energetici. Ciò si traduce in un maggior tempo libero per l'utente e in un abbattimento delle spese delle bollette. Per cogliere concretamente le funzioni della smart home, è possibile prendere in considerazione alcuni esempi di attività automatizzabili in un casa intelligente. Ecco le 3 principali funzioni:

Controllo delle valvole termostatiche e dei termostati

Molti sistemi smart home danno all'utente la possibilità di regolare la temperatura in ogni ambiente domestico agendo direttamente sulle valvole termostatiche smart, di cui vengono dotati i radiatori. Attraverso un'appliazione apposita, l'utente può gestire più termostati situati nel medesimo immobile oppure collocati in edifici diversi come una seconda casa o un locale.

Geolocalizzazione

Alcune smart home offrono tale vantaggio. La funzione può essere impostata mediante l'app sui dispositivi mobili oppue grazie a un assistente vocale. Grazie a essa, il sistema smart può conoscere il luogo in cui si trova l'utente per attivare o disattivare, ad esempio, delle luci risparmiando energia elettrica. Nei mesi invernali, questa funzionalità permette di impostare la temperatura a un determinato livello quando l'utente esce dall'ufficio, in modo tale da poter trovare gli ambienti riscaldati quando arriva a casa, evitando degli sprechi energetici.

Gestione della sicurezza domestica

Poter tenere sotto controllo la propria abitazione è fondamentale adottare un sistema di videosorveglianza smart. Le moderne telecamere in commercio offrono una risoluzione Full HD e la possibilità di registrare l'audio e il video nell'ambiente in cui sono posizionate, nel momento in cui rilevano dei movimenti sospetti. Inoltre, esse inviano subito un segnale all'utente nelle situazioni di potenziale pericolo, in modo tale da incrementare il livello di protezione dell'immobile.

Grazie alle funzioni smart, molti impianti di ultima generazione sono in grado di ridurre al minimo i falsi allarmi gestendo le notifiche in modo ottimale e rilevando i movimenti che avvengono in più zone monitorate. Ciò massimizza il grado di sicurezza domestica scoraggiando i malintenzionati.

Pro e contro di una smart home

Come avviene per qualsiasi soluzione, anche la smart home ha dei punti di forza e di debolezza.
Volendo riassumere i vantaggi e gli svantaggi della casa intelligente, è possibile elencare quelli che sono i pro e i contro.

I pro sono i seguenti:

  • Comfort. La possibilità di rimanere seduti sul divano a mangiare pop corn mentre si programma la temperatura dei radiatori delle altre stanze è una vera comodità. Basta inviare un comando tramite uno degli assistenti vocali e in modo automatizzato si ottiene quanto richiesto;
  • Efficienza energetica. Uno dei grossi benefici consiste nella gestione intelligente dell'energia elettrica, anche nello svolgimento di operazioni dispendiose sul piano fisico. Un esempio sono gli impianti di irrigazione a pioggia che possono essere programmati affinché un'area del giardino venga innaffiato soltanto in determinate ore della giornata, quando il terreno mantiene la massima quantità d'acqua;;
  • Accesso domestico. Le serrature smart sono molto utili per coloro che, presi dai tanti impegni, dimenticano di chiudere a chiave gli ingressi dell'immobile prima di uscire. Allo stesso modo, anche le tende motorizzate possono essere programmate per abbassarsi e alzarsi in momenti diversi come l'ingresso dell'utente in casa a una determinata ora.

I contro invece sono:

  • Costo. La smart home, per quanto comporti dei vantaggi, ha dei costi non trascurabili. Tuttavia, le spese si riducono notevolmente se si sceglie una soluzione wireless, senza cablaggio elettrico;
  • Compatibilità. Prima di acquistare un dispositivo intelligente è necessario verificare attentamente la compatibilità con gli altri già presenti in casa. In caso di mancata compatibilità, vi è il rischio di un acquisto inutile;
  • Complessità. L’automazione, se non pensata in modo funzionale può rivelarsi poco efficace e può addirittura complicare delle operazioni semplici.

Conclusione

La smart home consente di semplificare la vita delle persone in vari modi. Per questo, sono sempre di più le famiglia che scelgono di dotarsi di speaker smart, valvole termostatiche intelligente e tanti altri dispositivi che possono comunicare tra di loro.

La necessità di sfruttare al massimo i vantaggi della casa intelligente fa sì che i vari device siano sempre più compatibili tra di loro incentivando l'utente all'acquisto e preparando le nuove generazioni a un nuovo stile di vita.

Luca Campanella, classe 1996, irrefrenabile viaggiatore con la grande passione per la tecnologia, l'Arte e le storie distopiche. Condividere e sapere è ciò che più lo entusiasma. Nerd da prima che andasse di moda.
©2018-2021 Domotica PRO - Digital Services - P. Iva 01263740860
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram