16 Agosto 2021

I 3 Migliori Sensori di movimento

La sicurezza è una delle cose più importanti per milioni di persone. Per tutelare la propria privacy e i propri cari contro i malintenzionati, i sensori di movimento sono una valida soluzione.

Essi, infatti, rappresentando un deterrente per i delinquenti riducendo notevolmente il rischio di ingressi indesiderati all'interno di una proprietà.

Molti furti avvengono in edifici privati, poco illuminati. Per evitare che si verifichino episodi del genere, i sensori di movimento hanno la funzione di attivarsi nel momento in cui captano un movimento accedendo delle luci o inviando una segnalazione al proprietario. In questo modo, il malintenzionato può essere indotto ad allontanarsi.

La crescente domanda di questo tipo di dispositivi ha portato alla commercializzazione di centinaia di modelli diversi. Essi variano in base alle funzioni e alle specifiche tecniche.

I 3 Migliori sensori di movimento

La diffusione della domotica ha dato un forte impulso all'acquisto dei sensori di movimento, che è diventato sempre più presente in vari tipi di edifici, dagli uffici ai locali commerciali. Le sue funzioni, rapportate al prezzo di vendita di molti modelli, offre notevoli vantaggi.

Per avere un'idea concreta, è sufficiente pensare a quanti ladri temono tali sensori. Inoltre, grazie a essi è possibile attivare le luci quando è necessario, risparmiando tempo e denaro.

Se ad esempio di dispone di un giardino, installando dei sensori di movimento in dei punti strategici si possono attivare delle luci soltanto quando vi è il passaggio di persone, animali o veicoli.

Una delle possibilità principali dei sensori di movimenti è proprio quella di collegarli a una rete domotica e attivare o disattivare le luci soltanto in una determinata area, evitando di doverle spegnere e accendere manualmente.

Se sei indeciso su quale modello acquistare, è opportuno valutare la soluzione migliore rispetto alle proprie esigenze. Sul mercato, non mancano le alternative. Di seguito, trovi i 3 migliori sensori di movimento in termini di rapporto qualità-prezzo:

Cos'è e come funziona un sensore di movimento?

Come suggerisce il nome, questo tipo di prodotto entra in funzione quando avvengono dei movimenti in una zona specifica, il cui raggio varia in base al modello e alle sue caratteristiche tecniche.

Tra le principali funzioni del sensore di movimento vi è quella della sicurezza di una proprietà. Quindi, in caso di movimenti, il sensore può segnalare la presenza di intrusi e attivare delle luci.

Oltre a proteggere una proprietà dall'ingresso indesiderato di estranei, questo tipo di dispositivo offre altri benefici, uno su tutti è la possibilità di ridurre sensibilmente i consumi energetici favorendo l'ecosostenibilità. Grazie al sensore di movimento, infatti, è possibile accendere determinate luci soltanto quando viene rilevato un movimento. In questo modo, si evita di lasciare accese inutilmente, ad esempio, dei lampadari consumando inutilmente energia elettrica.

sensori di movimento si basano su tecnologie diverse che permettono di rilevare il movimento nell'area dove è installato il sensore. Ciò permette di utilizzarli sia per la vigilanza sia per rispondere alle varie esigenze connesse alla rete domotica.

Perché acquistare un sensore di movimento?

Per le sue tante possibilità. Oltre a proteggere le case dalle eventuali irruzioni, ci sono svariati motivi per acquistare tale dispositivo. Eccone alcuni:

• Collegare un allarme rafforzando la sorveglianza domestica;

• Accendere delle luci, illuminare spazi esterni o stanze;

• Riconoscere la presenza di un soggetto che passeggia o si avvicina a una determinata zona.

Tutto ciò permette di controllare la presenza di un essere umano o di una animale grazie anche alla possibilità di accendere la luce automaticamente. I sensori di movimento possono essere installati in prossimità dei cancelli e a seconda del modello scelto, essi vengono classificati in: sensori magnetici per porte e finestre, sensori allarme da interno o da esterno.

Qual è la differenza tra un sensore di movimento e un sensore di presenza?

Per prima cosa è opportuno fare una distinzione tra i sensori di movimento dai sensori e quelli di presenza.

I sensori di movimento, detti anche PIR o rilevatori di movimento, hanno la funzione di far accendere una luce in modo automatico tutte le volte il sensore rileva un movimento. Nel caso si una stanza in cui entrano ed escono molte persone, esso continua a fare il suo lavoro e quindi la luce rimane sempre accesa. Quindi, essa di disattiverà soltanto in assenza di persona o animali ed è trascorso il periodo di accensione impostato. 
Tra i vari sensori di movimento ci sono anche quelli dotati delle funzioni di risparmio energetico che fanno sì che le luci si attivino soltanto quando la luce naturale si abbassa al di sotto di una determinata soglia preimpostata.

Per sensore di presenza, invece, si intende un dispositivo dotato delle medesime funzioni di quello di movimento ma presenta una maggiore sensibilità. Questo vuol dire che il prodotto è capace di cogliere anche dei micromovimenti. Quindi, entrami i rilevatori registrano l'irradiazione di calore nell'area di rilevamento e questa viene trasformata in un segnale elettrico misurabile, che permette di comandare l'attivazione o la disattivazione delle luci. L'area di rilevamento però varia in base al tipo di rilevatore. Per tale motivo, prima di procedere all'acquisto è opportuno considerare il tipo di area di interesse.

Come scegliere un sensore di movimento?

Esistono diversi di sensori utilizzati per rilevare il movimento: tra i più comuni si trovano quelli a infrarosso passivo, a ultrasuoni, a microonde e a vibrazione.

I primi, noti anche con l'abbreviazione PIR, sono quelli più diffusi per l'utilizzo domestico. Essi sono capaci di rilevare il calore del corpo e nel momento in cui il livello del calore si modifica allora si attivano le luci o l'allarme.

I sensori di movimento a ultrasuoni, invece, si attivano quando vi sono dei rumori con una frequenza particolarmente alta. Quando le frequenze vengono rimbalzate allora il sensore si attiva e accende o spegne le luci.

I sensori a microonde sono utilizzati soprattutto per motivi di vigilanza ed emettono una serie di impulsi sfruttando l'effetto Doppler. Così, le onde rimbalzano nella zona circostante rilevando dei cambiamenti.

Sensore Di Movimento Ad Infrarossi PIR Angolo D'azione Di 180° Crepuscolare 10 M

Questo sensore è un nuovo tipo di interruttore di illuminazione a risparmio energetico, infatti adotta un rilevatore ad alta sensibilità ed è a risparmio energetico. Il prodotto può identificare il giorno e la notte automaticamente e risulta molto facile da installare. Questo prodotto viene fornito con istruzioni in inglese e le sue dimensioni sono circa 9,2 x 8,5 x 6 cm, il peso è di circa 130 grammi. Per quanto riguarda il rilevamento, l'angolo di copertura è di 180 gradi mentre la distanza massima di rilevamento è di circa 10 metri.

deleyCON 1x Infrarossi Rilevatore di Movimento

Un rilevatore di movimento a infrarossi concepito per gli interni e gli esterni a prova di schizzo. Il movimento è regolabile e direzionabile per un utilizzo ottimale. Tale prodotto assicura un monitoraggio semplice e veloce. Inoltre, il rilevamento è garantito fino a 12 metri riconoscendo in modo preciso: persone e animali. Il modello in questione è la soluzione ideale per l'accensione e lo spegnimento di lampade, luci a led e altri tipi di illuminazione. Infine, grazie ai raggi di calore riconosce il movimento in tempestivamente.

Orno CR-236 Sensore Di Movimento Per Luci Esterno Con Sensore Crepuscolare

Il sensore offre un controllo automatico dell'illuminazione o di altri dispositivi elettrici in ambienti interni ed esterni. Uno dei suoi punti di forza è la regolabilità, sia per quanto riguarda la durata della luce e sia per la sensibilità dell'intensità luminosa. Il sensore funziona con illuminazione a LED insieme al rilevatore di movimento WLAN. Il sensore è a raggi infrarossi mentre il campo di rilevamento è di 12 metri. Il montaggio a parete e le dimensioni compatte lo rendono molto pratico.

Miglior sensore di movimento da esterno

Uno dei prodotti migliori sul mercato, per quanto riguarda i sensori di movimento da esterno, è questo proposto da Philips. Esso è progettato per essere utilizzato all'aperto. L'alimentazione a batteria e l'assenza di fili lo rende particolarmente adatto a un utilizzo da giardino. Tra i suoi punti di forza vi è la semplicità dell'installazione, che non richiede l'intervento di un esperto. Inoltre, il prezzo accessibile e la presenza di una campo visivo ampio ne fanno un prodotto d'eccellenza.
Un altro punto di forza da segnare è la possibilità di impostare tramite l'app l'accensione delle luci quando non si è presenti nell'edificio, in modo tale da avere le luci esterne accese quando si rientra e scoraggiare, al tempo stesso, i ladri. In questo modo, si può sfruttare in chiave domotica il dispositivo e godere pienamente dei suoi benefici.

Philips Lighting Hue Sensore di Movimento da Esterno per Accensione e Spegnimento Luci Smart, IP54, Nero

Conclusione

La vasta gamma di sensori e di modelli in commercio consente di effettuare una scelta mirata. In base al proprio tipo di esigenza è possibile scegliere un prodotto piuttosto che un altro.

Molto importante è anche il raggio di azione del sensore di movimento. La possibilità di installarne più di uno consente di avere un eccellente copertura sfruttando pienamente i vantaggi offerti da tale tipo di dispositivo.

Luca Campanella, classe 1996, irrefrenabile viaggiatore con la grande passione per la tecnologia, l'Arte e le storie distopiche. Condividere e sapere è ciò che più lo entusiasma. Nerd da prima che andasse di moda.

La Domotica è qui!

Domotica PRO è la miglior fonte da cui puoi ricavare nuove 'skills' da applicare nella tua Smart Home.
AMAZON ALEXA
©2018-2021 Domotica PRO - Digital Services - P. Iva 01263740860
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram