I migliori condizionatori portatili senza tubo

Nei mesi caldi è molto frequente l'utilizzo di un condizionatore portatile poiché può essere trasportato da una stanza all'altra. Tuttavia, la presenza del tubo può comportare dei limiti nell'utilizzo. Scegliendo uno dei migliori condizionatori portatili senza tubo si può ovviare a tali limitazioni beneficando comunque di una buona climatizzazione della casa o dell'ufficio.

Sebbene non si tratti di veri e propri condizionatori, ma più di ventilatori refrigeranti (o termoventilatori), sono presenti dei dispositivi che hanno veramente poco da invidiare ai classici modelli.

Quali sono i migliori condizionatori portatili senza tubo?

Ecco la classifica dei migliori condizionatori portatili senza tubo:

I condizionatori portatili senza tubo garantiscono il vantaggio di produrre aria fredda facendo a meno del gas refrigerante. Quindi, essi prelevano l'aria calda dall'ambiente sfruttando un filtro raffreddato e successivamente emettono l'aria fredda con una ventola apposita.

Non essendo dotati di un motore refrigerante, non necessitano di un tubo esterno di scarico e consumano anche una quantità ridotta di energia elettrica.

Per beneficiare dei vantaggi di questo tipo di elettrodomestico, è possibile scegliere tra i migliori modelli della categoria in termini di rapporto qualità-prezzo:

Dyson PURE COOL Link Condizionatore a Torre

Samsung WindFree Elite è sicuramente il miglior condizionatore a muro mai provato! Non si tratta solo di una valutazione sul getto dell'aria o del risparmio energetico, ma il rivoluzionario approccio con il quale si impone su un mercato decisamente standardizzato lo rende unico nel suo genere.

Il climatizzatore dispone di una potenza di 12000 BTU per un utilizzo ottimale in stanze fino a 45 mq. Assieme ai climatizzatori da 9000 BTU, questi sono tra i più popolari poiché offrono una rapida climatizzazione in qualsiasi tipo di stanza.

L'aspetto che contraddistingue questo dispositivo da tutti gli altri condizionatori è la tecnologia Wind Free. Tramite 21.000 microfori lungo tutto il corpo del condizionatore, l'aria si diffonde senza vento con la paletta chiusa. Un'ottima notizia per chi, come noi, soffre di problemi cervicali o da fastidio il vento diretto del climatizzatore. Inoltre, utilizzando questa funzione, potrai risparmiare circa il 77% di energia in meno rispetto alla modalità Fast Cooling.

In termini di risparmio energetico è incredibile. Si tratta di uno dei pochi dispositivi che vantano di una classe di efficienza energetica A+++ sia in riscaldamento che in raffreddamento.

Il pratico filtro Tri-Care, che come suggerisce il nome è composto da tre strati, blocca le particelle di polvere più grandi, le fibre e i peli di animali. Inoltre, cattura le polveri sottili, contribuendo a ridurre virus, batteri e allergeni.

Grazie all’App Samsung SmartThings potrai gestire l'unità dal tuo smartphone o attraverso i comandi dei tuoi assistenti vocali Google Assistant, Bixby e Amazon Alexa. Troviamo particolarmente utili le routine di Alexa grazie alle quali potrai automatizzare alcune funzionalità.

Supalak 2L

Questo marchio è poco conosciuto ma il modello in questione si distingue per versatilità ed estetica. La sua leggerezza permette di utilizzarlo ovunque perché è facilmente trasportabile. Si tratta di un raffreddatore d'aria 4 in 1 con 80 watt di potenza e tre velocità. La presenza del telecomando lo rende molto pratico e adatto a un utilizzo sia domestico sia da ufficio. Il design, privo di lama del raffreddatore d'aria, assicura un elevato livello di efficacia e un'alta sicurezza. Inoltre, la presenza del touch screen consente di regolare il condizionatore agilmente. Questa caratteristica lo rende un modello molto comodo perché nei mesi caldi, soprattutto, nel corso della giornata può essere necessario modificare la temperatura. Nelle ore serali, ad esempio, è possibile impostare un flusso d'aria diverso rispetto a quelle pomeridiane o mattutine, riducendo anche i consumi dell'elettrodomestico.

OneConcept Kingcool 2020

La potenza è il suo grande punto di forza. Si tratta di uno dei condizionatori portatili senza tubo più potenti in circolazione. Il modello in questione è in grado di produrre ben 900 metri cubi d'aria all'ora. L'oscillazione, attivabile, fa muovere la turbina in senso frontale offrendo un flusso d'aria in tutta la stanza. Il serbatoio capiente, da 8 litri, permette di rinfrescare anche un intero soggiorno con un consumo energetico molto contenuto. Un'altra punta di diamante del modello è la funzione di umidificatore, che nei mesi invernali permette di evitare l'aria secca dovuta all'utilizzo dei riscaldamenti.
Questo modello è adatto anche alle strutture alberghiere che non hanno la possibilità di installare dei condizionatori fissi e vogliono evitare il classico tubo dei modelli portatili. Anche per questo motivo, il prodotto in questione è tra quelli più popolari.

Come funziona un condizionatore portatile senza tubo?

Da un punto di vista tecnico, tale tipo di condizionatore viene definito anche raffreddatore evaporativo ad aria. Questo perché è dotato di un ventilatore interno, che serve a rendere fresca l'aria dell'ambiente facendola passare tramite un serbatoio che contiene acqua fredda.

Un sistema di filtri serve proprio a effettuare il passaggio consentendo al prodotto di rilasciare un'aria pulita e fresca.

All'interno dell'elettrodomestico vi è un serbatoio, che viene riempito con acqua molto fredda o addirittura ghiacciata. In base alla temperatura del liquido, si ottiene una sensazione di fresco nell'ambiente interessato.

Inoltre, il fatto che questo condizionatore non abbia alcun tipo di tubo e non necessiti di forature delle pareti lo rende particolarmente pratico e vantaggioso.

Il raffrescamento avviene sfruttando dei principi fisici legati alla condensazione e al raffreddamento assicurando un consumo di energia molto inferiore rispetto ai classici condizionatori.

Perché acquistare un condizionatore portatile senza tubo?

Il motivo principale sta nella praticità. La struttura di questi condizionatori li rende facili da trasportare consentendo di sfruttarli in varie stanze.

Inoltre, la solidità di molti modelli offre una notevole resistenza agli urti nonostante il peso ridotto e le dimensioni contenute. In media, questi climatizzatori pesano circa 6 chilogrammi e sono realizzati con materiali resistenti come il policarbonato. A seconda del tipo di pavimento, è opportuno valutare se il modello scelto sia dotato di ruote gommate in modo tale da evitare eventuali danni durante lo spostamento.

Un altro motivo per cui vale la pena scegliere un modello del genere è l'ergonomia. La mancanza del tubo e la presenza delle maniglie li rende esteticamente gradevoli e semplici da utilizzare. La parte anteriore di alcuni modelli è regolabile e questo consente una diffusione ottimale dell'aria.

Inoltre, l'eventuale presenza di un avvolgicavo permette di ridurre al minimo l'ingombro in fase di inutilizzo del prodotto.

Quanto consuma un condizionatore portatile senza tubo?

Molto dipende dal suo utilizzo e dalla classe energetica del modello scelto. Se usato con parsimonia, la sua incidenza in bolletta non è gravosa.

Scegliendo un modello di classe A+++ si ha sicuramente un minor consumo e quindi un minore impatto sull'ambiente.

Un utilizzo appropriato, senza eccessi, permette di beneficiare dei vantaggi del condizionatore portatile senza tubo evitando malanni e un consumo spropositato di energia elettrica.

Anche la potenza del condizionatore influisce sui consumi. Utilizzando al massimo della sua potenza l'elettrodomestico, essi possono aumentare di molto. Quindi, è opportuno utilizzarlo tenendo conto delle effettive esigenze legate alla stagione.

Come scegliere un condizionatore portatile senza tubo?

Questo tipo di elettrodomestico va scelto tenendo in considerazione l'area interessata e la necessità di avere o meno un modello con tubo.

Chi ha la necessità di climatizzare un'area di piccola metratura e desidera non avere l'ingombro tipico del tubo allora può prendere in considerazione questo tipo di condizionatore.

Tra i principali fattori da valutare vi è la classe energetica. Un prodotto di classe A consuma decisamente meno di uno di classe C ma può avere un costo anche maggiore.

Un altro fattore da prendere in considerazioni sono le dimensioni complessive del prodotto. Se si desidera un prodotto poco ingombrante è opportuno valutare le sue misure prima di procedere all'acquisto.

Inoltre, per effettuare una scelta oculata, bisogna sempre valutare la potenza del prodotto. Un modello da 9.000 btu, ad esempio, può andar bene per un locale di 25 metri quadri ma se la metratura è superiore potrebbe essere necessario un condizionatore più potente.

Conclusione

Chi ha l'esigenza di dover spostare i condizionatori da una stanza all'altra e desidera evitare il classico tubo non può fare a meno di un condizionatore portatile di questo tipo.

L'assenza del tubo non comporta alcun tipo di limitazione, anzi. I modelli di ultima generazione offrono ottime performance con un costo di acquisto non troppo elevato.

Inoltre, molti prodotti si distinguono per il loro rapporto tra efficienza e dimensioni non facendo rimpiangere i classici condizionatori portatili.

Luca Campanella, classe 1996, irrefrenabile viaggiatore con la grande passione per la tecnologia, l'Arte e le storie distopiche. Condividere e sapere è ciò che più lo entusiasma. Nerd da prima che andasse di moda.
©2018-2021 Domotica PRO - Digital Services - P. Iva 01263740860
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram